Controllo dell'intermediario finanziario

L‘OAD FSA/FSN è l’unico OAD nel quale i controlli dei propri intermediari finanziari vengono effettuati da parte di avvocati e notai. Questo è un grande vantaggio per i suoi affiliati poiché i controllori possono avvalersi di conoscenze approfondite e di grandi competenze in relazione con l’attività di intermediazione finanziaria. È in questo modo altresì garantito che il controllore avvocato, rispettivamente notaio, “parli la Sua stessa lingua”.

Il segreto professionale dell’avvocato e del notaio è garantito con il controllo dell’intermediario finanziario. Il controllore dell’OAD FSA/FSN accede ad informazioni quali i nomi dei clienti, i loro rapporti patrimoniali, ecc. Al controllore è tuttavia assolutamente vietato portare al di fuori dello studio legale o notarile qualsiasi genere di documentazione che permetta di risalire alla clientela. Il sistema di controllo dell’OAD FSA/FSN è stato concepito in modo che né terzi, né la FINMA, né alcuna altra autorità possano risalire in un qualche modo alla clientela.

Alla fine del controllo, l’intermediario finanziario riceve da parte dell’avvocato/notaio controllore un rapporto e una valutazione sulla qualità dell’organizzazione del suo studio. In questo modo saprà se e dove ci sono margini di miglioramento.

La frequenza dei controlli che vengono effettuati presso un intermediario finanziario dipende principalmente dal numero di incarti LRD che gestisce e dall’esito dei precedenti controlli. In tale modo viene tenuto conto del principio dei comportamenti orientati al rischio, valido nell’ambito della prevenzione del riciclaggio di denaro.

Documentazione per il controllo

Al link sottostante troverà la documentazione come pure le informazioni relative agli obblighi che incombono agli intermediari finanziari e che le permetteranno di prepararsi ai controlli.